La neve e la corsa, due intime amiche

2015/01/img_0690.jpg

Se non lo provi non ci credi, se non osi non sai. A volte è necessario sfidare l’ennesimo ostacolo, l’oltrelimite inimmaginabile del runner qualunque.
Nevica di brutto sulle montagne in inverno, la visibilità è minima, il vento fischia e il freddo regna.
Chiusi in casa da tre giorni per la tormenta, al quarto giorno, miracolosamente di sole, apriamo senza sosta gli armadi.
Siamo in vacanza sulle montagne, lontani da casa e dal nostro guardaroba, anche quello sportivo, il più considerato, il più geloso a volte, quando lo abbandoniamo per altre vesti idonee a differenti attività della vita. Recuperiamo così solo un vecchio paio di pantaloncini estivi e una leggera giacca impermeabile. Le scarpe sportive fortunatamente sono immancabili, ovunque e in qualunque tempo.
Poco dopo siamo già al gelo, perché i runners non conoscono titubanze e quando pensano di andare a correre in realtà non lo fanno, escono di casa e basta, affidandosi al loro istinto e a ciò che l’ispirazione manda loro.
Che dire di una corsa senza sosta a rischio tracheite e con i cristalli di ghiaccio nei polmoni? Pronti per recitare in una nuova realizzazione cinematografica di Frozen oppure degni di questo nome: “runner”.
Perché quello che sembrava impossibile attraverso gli sguardi attoniti di vecchi sciatori e giovani snowboarder non è altro che la consacrazione di chi ha provato a correre dove gli altri sciano, arrampicarsi dove gli altri usano le funivie. Neanche i boschi potranno porci un’adeguata barriera. Se freddo e vento martellano fiato e gambe, la neve oppone ai piedi una dura resistenza. Vincerla non è stata solo gloria, pur con i miseri 7km di questa volta, ma in condizioni estreme. Correre così ha dimostrato che neve e corsa possono riscoprirsi intime amiche, perché ovunque ci sia un ostacolo, lì abita la sfida. Dove abita la sfida, naturalmente non può che cercarvi ospitalità un runner.
La neve.
Se non risulta possibile una danza propiziatoria, almeno ispiriamola attraverso qualche chilometro al mero gelo. Ogni nuovo ostacolo è sempre ben accolto, ricordiamoci di osare sempre, senza timore e rovesciando le nostre pigrizie. Ogni nuova sfida è sempre ben accetta, anche se risiede nell’oltrelimite, perché questa amici miei, è la vera destinazione di ogni runner degno di questo nome.

Lorenzo Nicolao
(Twitter: @LolloNicolao)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...