Dopo tutto questo la corsa verrà da sé…

IMG_9824.JPG

La sveglia suona presto e impietosa, le calde coperte vanno abbandonate, il nuovo freddo di novembre abbracciato nell’istante in cui scendiamo dal letto.
È un nuovo giorno di impegni frenetici e disordinati nonostante l’agenda fanatica di incastri.
Per partire bene è necessario andare a correre. Abbiamo detto troppo, non tutto. Se la colazione ribolle nel pentolino del latte e se con scarso tatto prendiamo i biscotti dalla credenza e li sbattiamo sul tavolo, è normale credere di non poter andare avanti. Tra i soliti pensieri sulla monotonia della routine e il grigiore di una vita comunque piena di cose meravigliose una sola certezza giunge a fondamento delle flebili convinzioni in un oceano di dubbi.
“Devo andare a correre”
Non poi e forse, ma qui ed ora, subito per trovare carica e scaricare nervi e tensioni. Ho un’ora di tempo prima delle attività del giorno, non ci sono dubbi. Una corsa trova risposte, dissipa incognite, elabora ragionamenti. UNA CORSA È LA RISPOSTA.
Così, se da una parte tutto sembra zavorra, un peso da portarsi dietro nella mattina fatta di preoccupazioni, scarsi riflessi e nostalgie, tra l’intorpidimento e la fatica di iniziare, dall’altra una corsa, anche se di pochi minuti, per respirare ossigeno tra il vento e il freddo del mattino nell’oscurità delle strade plumbee e la città assonnate, sarà sempre la risposta migliore per rompere il ritmo, infrangere barriere e cambiare passo nel ritmo della giornata. Il piacere della fatica, il gusto della doccia che lava il sudore, la distensione dei muscoli saranno eloquenti. Perciò se la mattina anche solo camminare ti sembrerà faticoso, allora corri! In fondo dopo tutto questo la corsa non potrà che venire da sé.

Lorenzo Nicolao
(Twitter: @LolloNicolao)

Annunci

Sulle tracce della dea Igea, di corsa e a ritmo di musica

539724_133651370136636_565494722_n

L’11 febbraio 2013 nacque quasi per scherzo, come quelle cose con cui ogni tanto ci intratteniamo nel tempo libero, una pagina Facebook chiamata “Le Migliori Canzoni per Correre e Fare Sport”.

https://www.facebook.com/lemiglioricanzonipercorrereefaresport/timeline

Nulla di nuovo, di utenti Facebook ne è pieno il mondo, io volevo solo creare il mio spazio gratuito per gonfiarlo con i miei hobby, i miei svaghi, le mie passioni. A distanza di quasi due anni, Lorenzo Nicolao, uno studente universitario fuori sede, voglioso di conoscere il mondo e di affermarsi nel lavoro, tra le mille difficoltà che sconquassano l’Italia e il mondo, si era accorto di non essere solo. Nessun discorso pseudo esistenziale di quelli che si fanno di solito di fronte alle onde del mare oppure nell’immensità dei vasti panorami di montagna.

iooooo

Era intrigante come una pagina “scialla”, direbbero a Roma, e senza grandi pretese potesse assecondare le ambizioni, la volontà, i sogni e il tempo libero di tante persone. Così risorge oggi la volontà di arricchire questa realtà da oltre duemila like (non molti, ma decisamente inattesi) con un blog sulle tracce della dea greca Igea, l’antica dea greca che previene ogni male fisico e psicologico, colei che vivendo immersa nella natura preserva il benessere degli animi e ne acuisce l’ottimismo. Io, e non solo fortunatamente, ho scelto di farlo di corsa e al ritmo di musica, per scacciare lo stress, per prendermi un’ora al giorno di spiritualità nella vita, per esplorare il mondo. Sembra sensazionale eppure chi corre lo sa, con il suo ipod in tasca o sul braccio, con le gambe intorpidite spesso dal freddo dell’autunno e dell’inverno, con la voglia di concedersi un attimo di sublime ignorando il rumore del traffico e la frenesia degli uffici delle città. Quei ritmi che ti distraggono dalla domanda “perché sono qui” o “chi voglio realmente essere nella vita”. In una fugace corsa, per non dire in una maratona, capiamo perché alcune scene del film Rocky siano tanto famose. Non la vittoria sul ring, non gli allenamenti tecnici di pugilato, ma la scalinata di Philadelphia, le corse all’alba e la felpa grigia con il cappuccio. Emozioni sparse come frammenti di un mosaico, ben ordinate tuttavia come le figure di questo, il blog che presento proverà ad essere canale di comunicazione per tutti coloro che al pessimismo rispondono con la vita, agli esami senza fine dell’esistenza rispondono con l’allenamento per affrontarli, alle paure rispondono con la carica e la motivazione. Se anche il coraggio è fatto di paura, dobbiamo provare ad essere il nuovo sentiero, non quello conosciuto. Perché la salute illumina il resto e tutto il resto senza salute appare privato del suo naturale colore. Tutto questo per dire nella pratica che storie, eventi, gallerie fotografiche e tante curiosità raccolte in un blog e distribuite nel mondo 2.0 possono e vogliono fare la differenza, per chi già è alla ricerca di Igea, dea della salute o chi ancora non è cosciente di esserlo. Passando per alimentazione, musica, playlist, sport, cultura, salute, natura e stili di vita sostenibili per il mondo e l’animo umano al dispetto di quel consumo sfrenato che tutto materialmente riduce e spiritualmente affievolisce, quale sarà la tua nota nella sinfonia della vita? Noi abbiamo scelto di correre, perché il mondo va veloce, ma lo facciamo a ritmo di musica, affinché ogni nostro passo non sia privo di ritmo.

Lorenzo Nicolao (Twitter: @LolloNicolao)

images